Sono disponibili nuovi formati di dischi ottici: BD e HD-DVD

Marzo 20, 2006

Sono disponibili nuovi formati di dischi otttici: BD e HD-DVD

Da diverso tempo, i maggiori produttori di unità ottiche sono scesi in campo per definire il successore del disco DVD. Un nuovo tipo di disco ottico con capacità di memorizzazione superiore a quella del DVD, circa 25 GB per layer contro i 4,5 GB del DVD. Similmente ai DVD, purtroppo sono due i formati designati come successori.

Questo ricorda l'uscita sul mercato dei dischi DVD, divisi tra il formato più (DVD+RW) ed il formato meno (DVD-RW), per non parlare del formato DVD-RAM, che è ancora molto popolare e non solo nel lontano est. Fortunatamente, fu realizzato uno standard DVD comune per la creazione dei dischi stampati che poteva essere impiegato sia per i contenuti video che audio. Tutti i riproduttori e masterizzatori DVD erano in grado di gestire entrambi i formati. Ma, se si desiderava creare un proprio disco, era necessario decidere quale dei due formati utilizzare e, di conseguenza, lo standard di registrazione video da adottare. Inizialmente ci fu tensione, una sorta di gara per proclamare un vincitore, ma oggi sappiamo che non ci fu alcun vincitore e che entrambi i formati (o tutti e tre i formati) coesistono pacificamente. Oggigiorno, le unità DVD multi-formato gestiscono tranquillamente tutti i formati. E, se da una parte questa è una benedizione, poiché un'unica unità è in grado di leggere i dischi in qualsiasi formato, dall'altra questo comporta dei seri svantaggi, quali la qualità dei dati letti, la qualità dei dati scritti, il costo del prodotto finale e così via (ma questo è un altro argomento).

Senza entrare nel merito di "a chi appartiene cosa", gli schieramenti odierni stanno promuovendo due nuovi standard: il BD, ovvero Blu-ray Disc, ed il HD-DVD, anch'esso basato sulla tecnologia del laser blu. La lunghezza d'onda del laser blu consente di leggere i dati da solchi non solo di densità inferiore rispetto ai DVD tradizionali ma anche registrati più vicini fra loro, così da archiviare un numero maggiore di dati sullo stesso spazio fisico.

È ancora troppo presto per dire in che direzione si evolveranno le cose. Uno dei due formati vincerà la battaglia degli standard oppure entrambi i formati coesisteranno assieme come i differenti formati dei DVD? La situazione è però differente rispetto a quanto accadde per i DVD e sono curioso di vedere come andrà a finire. In questo caso, non esiste uno standard comune per i dischi video e audio stampati. Ad esempio, i dischi video che acquisterete saranno o nel formato BD oppure nel formato HD-DVD. Quindi, questa volta, l'industria cinematografica ricopre un ruolo maggiore nel gioco. Se le case cinematografiche decideranno di adottare un solo formato, il formato rimanente sarà inevitabilmente destinato a scomparire, poiché saranno prodotti riproduttori video e applicazioni solo per il formato scelto. Poiché i dischi video ricoprono un ruolo importante nel gioco, i produttori non investiranno tempo e sforzi a supportare un altro formato solo per i dati.

Quando inizialmente saranno adottati i nuovi formati, immagino che gli opportunisti che supporteranno la riproduzione di entrambi i formati si arricchiranno.

Se desiderate maggiori informazioni o leggere le ultime notizie sull'argomento, ho raccolto diversi collegamenti interessanti:

Da www.cdrinfo.com

Da www.pcworld.com

Collegamenti interessanti di Wikipedia che illustrano i differenti formati:

Certified for Windows XP Certified for Windows VISTA Certified for Windows 7 Certified for Windows 8
Aggiungete questa pagina ai Preferiti e condividetela in rete: